Aosta Romana

AOSTA PRE-ROMANA 

Gli eventi dell’epoca pre-romana in Valle d’Aosta sono in gran parte avvolti nell’ombra: le uniche notizie storiche pervenute fino a noi risalgono agli scontri fra la popolazione locale e le legioni romane, conclusisi nel 25 a.C. con la definitiva sconfitta dei Salassi. Questi erano descritti come un popolo dedito allo sfruttamento minerario ed al commercio con i centri transalpini, che occupava un territorio esteso fino all’odierno Canavese. La loro presenza è però limitata agli ultimi secoli dell’era pre-cristiana, mentre i numerosi ritrovamenti archeologici sul territorio della Valle lasciano intuire una successione di popoli e di culture nelle epoche antecedenti. La stessa origine dei Salassi è probabilmente collegata alla discesa di tribù celtiche e alla loro mescolanza con preesistenti popolazioni Liguri. I ritrovamenti più antichi della presenza umana nei dintorni di Aosta risalgono al Neolitico ma le testimonianze di insediamenti stabili partono dal III millennio con le necropoli di Vollein e Villeneuve. Il sito archeologico più straordinario è però l’area megalitica di Saint Martin de Corléans, posta alla periferia ovest della città, non lontano dal punto in cui ci troviamo. Nel 1969 gli scavi di un cantiere edile riportarono alla luce alcuni resti che rivelarono in seguito il più vasto e ricco sito megalitico italiano. Sovrapposti fino a 6 metri di profondità, si trovano qui ben 22 strati che testimoniano culti e sepolture avvenuti nell’arco di un intero millennio, all’incirca fra il 3000 e il 2000 a.C. Alle prime fasi costruttive, caratterizzate dall’allineamento rituale di pali in legno e di stele antropomorfe, segue a partire dal 2400 a.C. la realizzazione delle monumentali strutture megalitiche: alcuni dolmen, una allée couverte e diversi tipi di tombe. L’archeoastronomia ha evidenziato precisi allineamenti degli elementi megalitici, segno di una profonda conoscenza astronomica da parte dei loro costruttori. I reperti sembrano collegare questa cultura a popolazioni provenienti dal Caucaso e dal Mar Nero: l’antica Colchide.